Regalo di compleanno?

Era il compleanno di Mario l’uomo del mio miglior amico. La serata era iniziata nell’attico di Mario appunto. Terrazza tra i tetti di Milano, luci soffuse e candele bianche, cucina strepitosa, casa più che confortevole da rivista di arredamento. Gusto raffinato nei particolari, infondo lui fa l’antiquario ed è architetto, qualcosa ci azzecca, anzi più di qualcosa. Io l’unica femmina. … Continua a leggere

Donne fuori corso

Oltre i trenta anni le donne sono fuori corso, pare che da quell’età la donna sia molto concentrata sulla realizzazione della famiglia, quindi diventa diciamo pericolosa. Donne fuori corso, come il denaro o certe produzioni industriali, bruciate dalla velocità del sistema. Dunque se faccio quattro conti io sono al secondo stadio del fuoricorso? Non ci avevo mai pensato. Troppo grande … Continua a leggere

Chi tace non acconsente, ma sta zitto e a volte è un bene

Avevo conosciuto Luigi ad una cena tra amici, quelle serate che ti organizzano per presentarti l’auspicabile consorte. Gli amici che notoriamente ti vogliono bene vorrebbero vederti sistemata. Sistemata come a quello non ci pensano su molto, almeno considerando i personaggi collezionati in otto anni da single. A volte mi chiedo quale sia il confine tra il bene che mi vogliono … Continua a leggere

Violata

Quando si avvicinava l’orario della chiusura del negozio mi saliva l’ansia.  Avessi potuto non tornare a casa lo avrei fatto volentieri. Quella casa che diventava estranea ogni volta che rientravo, la stessa che mi rallegrava fino a quache tempo prima del tilt. Quanto tempo è passato non lo ricordo più, ricordo solo il primo livido. Accadeva che per nulla si … Continua a leggere

Vivere senza Dio è possibile?

Non sono nemica degli uomini che per sopravvivere fanno uso di espedienti trascendenti, ma di coloro che della trascendenza fanno mestiere e mercimonio, garantendosi  vita comoda. L’ideale ascetico riguarda il credente poiché è lui ad avere il problema del post morte. Non si può scendere a patti con coloro che obbligano alla genuflessione, sfruttando le altrui debolezze e facendo leva … Continua a leggere

Beauty case rosso fuoco

Era il compleanno di Mario l’uomo del mio miglior amico. La serata era iniziata nell’attico di Mario. Terrazza tra i tetti di Milano, luci soffuse e candele bianche, cucina strepitosa, casa più che confortevole da rivista di arredamento. Gusto raffinato nei particolari, infondo lui fa l’antiquario ed è architetto, qualcosa ci azzecca, anzi più di qualcosa. Io l’unica femmina. Si … Continua a leggere

La notte di San Lorenzo

L’estate era un ricordo ormai lontano, la neve imbiancava già le fronde degli abeti fino giù alla valle e gli abitanti del piccolo villaggio avevano già attaccato la slitta ai cavalli. Filava tranquilla la vita nel piccolo Borgo con il susseguirsi armonioso delle stagioni. Un ciuffo di piccole case di pietra e legno riparate dall’Alpe della Luna, che le proteggeva … Continua a leggere

Wannamarchismo credo e credenze

Leggo spesso, direi troppo, articoli, racconti e storie di generale credulità. Ascolto stupita racconti di miracoli e guarigioni inspiegabili. I nomi dei santoni li conosciamo tutti. In casa di una amica un familiare arriva un giorno con un cd, la salvatrice in questione una pranoterapeuta nota anche negli ambienti dello spettacolo, così racconta il cd, dove scorrono immagini di fenomeni … Continua a leggere

Il Regno di Sotto

       Ero a tavola di fronte ad un piatto di polenta, quando fuori sentii gridare, nel ristorante ci alzammo tutti. Un crepitare strano, un boato e la terrà tremò. Risucchiata come in un vortice di colori le forme prendevano sostanza nel precipitare. Atterrai in un prato stranamente bianco non freddo non caldo, bianco tutto intorno, una stanza senza … Continua a leggere